Nella XXIII edizione Immagini dal Sud del Mondo porta al cinema gli studenti di alcune scuole di Viterbo e provincia.. prima e dopo le proiezioni dei film gli studenti saranno stimoltati alla lettura critica dei film grazie allo staff e gli educatori di AUCS onlus.

I FILM PROPOSTI AGLI STUDENTI SONO:

Les Sauteurs

di Abou Bakar Sidibé, Moritz Siebert, Estphan Wagner – Danimarca

Sinossi:
Sul Monte Gurugu intorno a Melilla, enclave spagnola in Marocco, vivono migliaia di migranti africani in attesa di riuscire a scavalcare la barriera di filo spinato e telecamere che li separa dall’Europa. La loro è una vita ammassata e precaria, ma piena di progetti e futuro.
Ad uno di loro, Abou originario del Mali, gli autori affidano una telecamera per raccontare la vita di questa comunità.
Abou capisce la forza di quello strumento e diventa l’occhio grazie al quale per oltre un anno incontriamo da vicino le persone, ascoltiamo le loro storie, viviamo la fame, la violenza, la paura, ma anche i loro gioiosi tentativi di esorcizzarla.
Insieme a lui entriamo in quell ’umanità, nella sua ferocia e nella sua bellezza, e l’accompagniamo con la speranza di riuscire a “saltare” aldilà del muro.

 

Sicilian Ghost Story

di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza | Ita, Fra, Svi, 2017

Con questo film -dichiarano gli autori- volevamo raccontare una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata; un mondo dei fratelli Grimm di foreste e orchi, che collide con il piano di realtà di cui la nostra terra è inevitabilmente portatrice. In un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco, Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare. Luna, una compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha, in un lago, una misteriosa via d’accesso. Solo il loro indistruttibile amore le permetterà di tornare indietro.